Back to Question Center
0

Sei lezioni di comunicazione sulla crisi per gestire la tua attività durante un'emergenza

1 answers:

Dieci anni fa, quando ero in comunicazione di crisi per il Dipartimento della Sanità dello Stato dell'Indiana, parte del mio lavoro consisteva nel creare un piano di emergenza se fossimo mai sul campo senza alimentazione o connessione Internet.

Il nostro compito era quello di comunicare con il pubblico durante un'emergenza, e non potevamo permettere che piccole cose come interruzioni di corrente ci fermassero. Il nostro piano prevedeva backup di batterie, telefoni cellulari, un Verizon MiFi, convertitori CA per auto e persino consegnare CD di video e pubblicazioni a giornali e stazioni TV locali - johnston court dandenong.

Mi è stato ricordato tutto questo quando ho dovuto inviare il mio Mac al negozio per far sostituire la scheda logica, e mi hanno detto che lo avrebbero tenuto per 3 - 5 giorni.

Ho gestito la mia attività da uno zaino negli ultimi sette anni, e questo segna la prima volta che ho provato a funzionare senza il mio pratico laptop. In pochi giorni agonizzanti, mi sono ricordato di quelle lezioni di preparazione all'emergenza, e ho anche imparato delle nuove. Qui ci sono sei modi per funzionare durante un'emergenza o una perdita di attrezzature.
Six Crisis Communication Lessons to Running Your Business During an Emergency

1. Assicurati di sapere già come usare la tua attrezzatura.

Sto lavorando sul mio iPad e su una tastiera Bluetooth per circa cinque giorni, scrivendo tutto su Google Drive e utilizzando Google Chrome per aggiornare i miei blog dei clienti. Avevo un vecchio MacBook, ma il mese scorso ha fatto un po 'di polvere, il che significa che sto usando il massimo dei terminali stupidi.

Per fortuna ho usato questo tipo di configurazione prima, quindi non ho sprecato un paio d'ore cercando di capire come far funzionare tutto. Ho attivato Google Drive, ho collegato la tastiera e sono partito e attivo. Ma ero in grado di farlo perché ho già praticato questa configurazione prima.

Identifica la tua attrezzatura di riserva e prova a passare un giorno ad usarla. Trova i buchi nelle tue conoscenze e nelle tue attrezzature e riempile entrambi velocemente.

2. Archivia le cose nel cloud.

Ho due dischi rigidi esterni, ma di recente ho anche iniziato a eseguire il backup dei miei documenti importanti sul mio account iCloud, oltre che su Dropbox. Quindi, anche se non ho accesso a tutti i miei dischi rigidi, i miei file importanti sono facilmente accessibili.

Fondamentalmente, sto scrivendo tutto su Google Drive, incluso questo articolo, dal momento che è come condividere i miei documenti client comunque. E mentre normalmente conservo i miei lavori in corso sul mio portatile, ho caricato tutto su Drive prima di dirigermi all'Apple Store, nel caso avessi avuto brutte notizie. Potrei anche scaricare i miei articoli attuali dal mio iCloud e aprirli con Pages sul mio iPad.

E se il mio computer è stato completamente distrutto, posso ancora ripristinare tutto da uno dei miei backup del disco rigido.

3. Utilizza app e servizi cross-device.

Uso anche altri servizi basati su cloud per la mia azienda. La mia contabilità è su Freshbooks (hanno un'app, come pure il loro sito web), Todoist è la mia lista di cose da fare (che funziona su tutti i miei dispositivi, oltre online), e tengo traccia delle informazioni importanti su Evernote (cross-device. , multipiattaforma, nonché basata sul web). E il mio portale di posta elettronica è Gmail, a cui posso accedere da qualsiasi luogo. (Potrei anche andare alla biblioteca locale e rispondere alle e-mail se le cose fossero particolarmente cattive.)

Tuttavia , il principale attacco DDOS della scorsa settimana ci ha ricordato quanto siamo vulnerabili se il nostro accesso al. Internet va giù. Questo è il motivo per cui io non opero completamente nel cloud e conservo ancora le cose sul mio laptop. È per questo che una configurazione solo cloud non è l'ideale. Anche se fossimo tagliati dal resto del mondo, chiunque conservi ancora i documenti sul proprio laptop può ancora funzionare. Quindi non mettere tutte le tue uova elettroniche in un paniere. Trovare un equilibrio.

4. Mantieni tutto acceso.

Una lezione che l'uragano Matthew ci ha ricordato è di mantenere i tuoi dispositivi e alimentati in ogni momento. Poiché la mia tastiera Bluetooth è senza fili, ciò significa che ho bisogno di avere le batterie a portata di mano. Ma in quei giorni in cui lavoro in un bar, è intelligente tenere un paio di batterie nella borsa, per ogni evenienza.

Devo anche tenere d'occhio il mio iPad, che funziona con wifi e Bluetooth. A poco a poco perde potenza nel tempo, anche quando è collegato, quindi cerco di fare una pausa ogni due ore per ricaricarla più velocemente.

5. Utilizzare un vault della password.

Anche la sicurezza è importante, che inizia con password sicure e difficili da ricordare. Il problema di avere tutto sul cloud significa cercare di ricordare ogni password che hai mai creato. O peggio, puoi facilmente ricordare la password che usi su tutti i tuoi account. (Non farlo. È estremamente insicuro).

Uso un vault della password che sincronizza le mie varie password tra il mio laptop, tablet, telefono e il cloud. Non devo mai ricordare le mie password, posso recuperarle dal Vault a mano o farle compilare direttamente. Quindi ricordo solo la password principale per entrare e il mio vault gestisce il resto.

Ciò significa che posso persino utilizzare un computer di backup e accedere comunque ai miei vari servizi Web senza utilizzare la funzione di recupero della password dimenticata. Raccomando un vault della password come LastPass o 1Password, che funzionano entrambi su diversi dispositivi e piattaforme. Anche se hai un computer portatile Windows e un iPad, continueranno a sincronizzare le tue password.

6. Pratica, pratica, pratica.

Quando ero in comunicazione di crisi, ci allenavamo e ci preparavamo sempre agli attacchi terroristici, così come a emergenze naturali di salute pubblica, come l'influenza aviaria. Ma piuttosto che aspettare per anni che una di queste cose accadesse, abbiamo deciso che la nostra migliore pratica era quella di lavorare su piccole emergenze, come una e. Epidemia di Coli o Salmonella.

Il mio staff e io metteremo insieme un comunicato stampa, raccogliamo le informazioni necessarie e le condividiamo con i media appropriati. Abbiamo lavorato per ottenerlo entro un'ora dalla nostra prima notifica, perché sapevamo che sarebbe stato il nostro punto di riferimento se avessimo mai avuto una vera emergenza. Mentre un'emergenza non è mai sorto, eravamo persino preparati quando abbiamo partecipato a esercizi su vasta scala che coinvolgevano l'intero stato e sarebbero stati pronti per la cosa reale.

Allo stesso modo, cerco di trascorrere qualche ora ogni mese in cui lavoro esclusivamente nel cloud o di lavorare su questa configurazione di iPad e tastiera per assicurarmi che possa far funzionare tutto in modo efficiente quando arriva il momento. Sono ancora riuscito a rispettare tutte le scadenze e rispondere alle mie e-mail, senza problemi.

Mentre questa configurazione non è ideale per qualcuno che si concentra fortemente sul lavoro di produzione su larga scala, e ha bisogno di accedere a molte informazioni locali - foto, video e lavori passati â € ". "Per me è almeno un ottimo modo per rimanere produttivo e offrire ai miei clienti ciò di cui hanno bisogno. Sto mettendo in attesa alcuni dei miei progetti della lista dei desideri, ma sto ancora gestendo l'importante lavoro.

Mantenendo backup di tutto e avendo molta familiarità con il funzionamento delle mie attrezzature e servizi di backup, sono stato in grado di tornare a casa da Apple Store, accendere tutto e tornare al lavoro senza perdere un colpo.

Siamo spiacenti, non è stato trovato alcun contenuto correlato.

0

April 19, 2018